Finalmente la “suina”

Scritto da
In Pediatria

Eccoci qua con le classi decimate, i genitori con la febbre, un po` ovunque raffreddore e tosse. E` arrivata la “suina”. Perchè siamo sicuri che è la nuova influenza? Perchè si manifesta come un`influenza (febbre, tosse, raffreddore, dolori diffusi) e ha un`altissima contagiosità in un periodo (ottobre) in cui a memoria d`uomo non si ricorda tale situazione (l`influenza stagionale arriva in genere a Natale o a gennaio).

Nessun problema, i sintomi sono piuttosto blandi.

Cosa fare? Le solite cose: se dolori o febbre alta date paracetamolo o ibuprofene (senza esagerare), pulire il naso e proporre liquidi da bere. Quando preoccuparsi e chiamare il medico? Se la febbre è alta (oltre 39°C) al 3° giorno, se la tosse è molto violenta associata a febbre alta, se le condizioni generali sono scadute o se è presente affanno (respiro corto e frequente, come un cagnolino). Si rientra a scuola dopo 2 giorni di sfebbramento e quando si sta bene sotto l`aspetto generale. Già molti bambini stanno rientrando a scuola e, a guardarli bene, gli è cresciuta una bella coda da porcellino.